Speciale "Onda su Onda" [Meeting Rimini 2002]


Domenica 18 agosto 2002

Dagli States alla Romagna:
la Bay Ridge Band va al mare


Concerto inaugurale del Meeting presentato dalla Bay Ridge Band. Finale con fuochi d'artificio.

 

Presto saranno disponibili anche le foto !!!

ACROSS THE USA, concerto inaugurale del Meeting presentato dalla Bay Ridge Band

Repertorio ispirato al gospel ed alla tradizione folk americana in genere, fertile humus per le proprie composizioni, la Bay Ridge Band è il frutto di un inconsueto connubio fra un musicista americano Chris Vath, compositore e maestrale arrangiatore, e l’estro tutto italiano di Riro Maniscalco forse, a causa del suo impegno a tutto campo, il pesarese più noto di New York. Alla band italo-americana, che nelle edizioni scorse ha legato a Rimini i suoi passi più significativi, saggiando la maturità del pubblico e la propria, viene affidata la festa iniziale che si svolge con l’inevitabile contorno finale dei fuochi d’artificio.

Conduce Carlo Pastori.

Intervista a Riro Maniscalco

chitarrista e cantante newyorkese di stanza a Piazzale Fellini


Per incontrare Riro Maniscalco, chitarrista e cantante della Bay Ridge Band, siamo costretti ad affrontare il traffico di metà agosto che divide Rimini da Pesaro. Ma tornando in fiera, dopo un dialogo sotto gli ombrelloni di venti minuti, siamo proprio certi che ne sia valsa la pena, perché questo pesarese sulla cinquantina che da 7 anni vive a New York, oltre che un valente musicista è anche un gran personaggio.

Riro, com’è nata la Bay Ridge Band ?

“Quando sono arrivato in America i primi quattro gatti che ho conosciuto erano tutti musicisti e musicisti veri, di quelli che suonano per professione. Poi, senza che nessuno programmasse nulla, senza nessuna strategia è nato prima il coro, poi le nostre canzoni… e gli americani che ci sentivano cantare riscoprivano il gusto del canto e molti hanno cominciato a stare con noi proprio perché colpiti da questa bellezza.”

Come siete arrivati fino al Meeting ?

“Sicuramente quello che è accaduto negli Stati Uniti dopo l’11 settembre ha costretto tutti a sentire con più passione ed intensità ciò che accade al di là dell’Oceano, compresa la nostra musica: noi che veniamo da New York suscitiamo curiosità nella gente, che ci ascolta con molta attenzione. Io sono certo che non si canta de nessun’altra parte come a New York e tutti ci sentiamo addosso una grande responsabilità nel portare al mondo, anche qua, questa bellezza.”

Sono molti i ragazzi che cercano di mettere in musica la bellezza che hanno incontrato.
Voi ci riuscite con grande facilità, come fate ?

“Noi siamo uomini e tu comunichi il tuo cuore, il tuo temperamento, la tua vita, con la semplicità delle note e delle parole. Io compongo da quando ho dieci anni e non mi sono mai posto questo problema: se cominci a portelo perdi la semplicità capace di rendere uniche le canzoni.”

La fai facile…

“Sì! Ma è facile! Poi se fai fatica ti fai aiutare, come faccio io con Father Rich, un sacerdote, che compone con me, e ti paragoni con un amico che ti aiuta a misurarti, a semplificarti, a capirti anche meglio. Comunque, se Gesù è tutto in tutti non vedo che problema ci sia a nominarlo.”

La casa discografica che produce i vostri dischi è quella di David Horovitz.
Com’è nato il rapporto con lui ?

“David lavora con Jonathan, il nostro chitarrista, da dieci anni, e dopo averci conosciuto ha cominciato ad interessarsi ai suoi amici, a noi, a quello che ci tiene uniti. Oltretutto da quando lo abbiamo portato al Meeting si è ancora di più affezionato a noi, tant’è vero che ci vuole sempre tornare.”

Ho saputo di una scuola di musica che sta nascendo…

“Sì, con i ricavati delle vendite del nostro disco abbiamo deciso di costruire un’opera che avesse una visibilità sociale. E adesso che questa scuola esiste abbiamo la scusa per fare anche un terzo disco.”

 

Andrea Arcangeli
[intervista tratta dal sito www.meetingrimini.org]


Today:
23 Febbraio 2019

> Ultima news
> Archivio news
> Newsletter
> Mailing list
 

Aggiungi ai preferiti
Musica !
Mappa del sito
 
 


Warning: mysql_connect() [function.mysql-connect]: Access denied for user 'Sql83035'@'62.149.141.69' (using password: YES) in /web/htdocs/www.carlopastori.it/home/home/common/footer.php on line 134
Impossibile connettersi al database